Vicari e Zone Pastorali

VICARI DI ZONA

SORA: Mons. Ruggero Martini

CASSINO: Mons. Fortunato Tamburrini

AQUINO: Mons. Giandomenico Valente

PONTECORVO: Don Emanuele Secondi

ATINA : Mons. Domenico Simeone

ISOLA DEL LIRI: Don Antonio Di Lorenzo

BALSORANO: Don Silvano Casciotti

CERVARO: Don Remo Marandola

D.V. N. 17/2015

Prot. N° 64/15

Il 23 ottobre 2014 il Santo Padre Francesco disponeva l’applicazione all’Abbazia territoriale di Montecassino del Motu Proprio “Catholica Ecclesia”, stabilendo in particolare che alla diocesi di Sora-Aquino-Pontecorvo passassero le 53 parrocchie con i fedeli, il clero secolare e religioso, le comunità religiose, i seminaristi, e la diocesi di Sora-Aquino-Pontecorvo mutasse il proprio nome in quello di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo.

Di conseguenza, si è reso necessario procedere ad una revisione del numero e dei confini delle precedenti zone pastorali e vicariati foranei in cui erano suddivise rispettivamente la diocesi di Sora-Aquino-Pontecorvo e l’Abbazia territoriale di Montecassino, per adeguarli alla nuova realtà della Diocesi.

Pertanto,

– visto il can. 374 § 2,

– visto il decreto del mio predecessore, Mons. Filippo Iannone, emanato il 20 luglio 2010;

– ascoltato il parere del Consiglio Episcopale,

– considerato quanto era da farsi in iure et in facto,

DECRETO

1. Sono istituite nella Diocesi di Sora – Cassino – Aquino – Pontecorvo otto Zone Pastorali:

Zona Pastorale di Sora,

Zona Pastorale di Cassino,

Zona Pastorale di Aquino,

Zona Pastorale di Pontecorvo,

Zona Pastorale di Isola del Liri,

Zona Pastorale di Balsorano,

Zona Pastorale di Atina,

Zona Pastorale di Cervaro.

SORA

2.1. La Zona pastorale di Sora è costituita dalle parrocchie di:

S. Maria Assunta (Cattedrale – in Sora)

S. Restituta V.M. (in Sora)

S. Bartolomeo Apostolo (in Sora)

S. Giovanni Battista e S. Giuliano (in Sora)

S. Silvestro Papa (in Sora)

S. Giuseppe Artigiano (in Sora)

S. Domenico Abate (in Sora)

S. Maria Porta Coeli (in Sora)

S. Maria di Valleradice (in Sora)

S. Ciro e S. Restituta V.M. (in Sora)

S. Maria della Stella e S. Michele Arcangelo (in Broccostella)

S. Andrea Apostolo (in Campoli Appennino)

CASSINO

2.2. La Zona pastorale di Cassino è costituita dalle parrocchie di:

SS.mo Salvatore – S. Maria Assunta – S. Germano v.(Chiesa Madre – in Cassino)

S. Antonio di Padova (in Cassino)

S. Giovanni Battista (in Cassino)

S. Pietro Apostolo (in Cassino)

S. Antonino m. (in Cassino)

S. Bartolomeo Apostolo (in Cassino)

Sacra Famiglia (in Cassino)

S. Pasquale Baylon  (in Cassino)

S. Bertario Abate  (in Cassino)

S. Basilio v.  (in Caira di Cassino)

S. Giovanni Battista (in S. Angelo in Theodice di Cassino)

S. Maria della Valle (in S. Angelo in Theodice di Cassino)

AQUINO

2.3. La Zona pastorale di Aquino è costituita alle parrocchie di:

S. Costanzo V. e M. e S. Tommaso d’Aquino (concattedrale – in Aquino)

SS. Pietro e Paolo Apostoli (in Arce)

S. Lucia V.M. (in Castrocielo)

S. Giuseppe e S. Gaetano (in Colfelice)

S. Maria Assunta (in Villafelice di Colfelice)

S. Magno Vescovo e Martire (in Colle San Magno)

S. Maria Assunta (in Piedimonte S. Germano)

S. Maria Assunta (in Piedimonte S. Germano – Piazza Municipio)

S. Maria Assunta e S. Bernardo Pellegrino (in Roccadarce)

SS.ma Annunziata (in Roccasecca)

S. Margherita V.M. (in Roccasecca)

S. Maria delle Grazie (in Roccasecca)

S. Maria Assunta (in Roccasecca)

S. Giacomo Apostolo (in Villa S. Lucia)

S. Lucia V.M. (in Villa S. Lucia)

PONTECORVO

2.4. La Zona pastorale di Pontecorvo è costituita alle parrocchie di:

S. Bartolomeo Apostolo (concattedrale – in Pontecorvo)

S. Ermete e S. Grimoaldo presbiteri (in Pontecorvo)

S. Marco Evangelista e S. Michele Arcangelo (in Pontecorvo)

S. Maria di Porta (in Pontecorvo)

S. Nicola di Porta (in Pontecorvo)

S. Oliva v. (in Pontecorvo)

S. Paolo Apostolo (in Pontecorvo)

SS.ma Annunziata e S. Biagio v. m. (in Pontecorvo)

SS.ma Annunziata (in Castelnuovo Parano)

S. Maria della Minerva (in Castelnuovo Parano)

S. Antonio Abate (in Castelnuovo Parano)

S. Maria Maggiore e S. Filippo Neri (in Esperia)

S. Pietro Apostolo in Curulis (in Esperia)

S. Maria Maggiore (in Monticelli di Esperia)

S. Maria della Vittoria (in Isoletta d’Arce)

S. Antonino m. (in Pico)

SS.mo Salvatore (in Pignataro Interamna)

S. Biagio v. e m. (in Sant’Ambrogio sul Garigliano)

S. Benedetto Abate (in Sant’Andrea del Garigliano)

SS.ma Annunziata e S. Tommaso Apostolo (in Vallemaio)

S. Giorgio m. (in San Giorgio a Liri)

S. Giovanni Battista (in S. Giovanni Incarico)

S. Maria degli Angeli (in Sant’Apollinare)

ISOLA DEL LIRI

2.5. La Zona pastorale di Isola del Liri è costituita alle parrocchie di:

S. Andrea Ap. e S. Vito m. (in Arpino)

S. Maria di Civita Falconara (in Arpino)

S. Michele Arcangelo (in Arpino)

S. Maria del Carmine (in Arpino)

S. Antonio di Padova e S. Restituta V.M. (in Carnello di Sora)

S. Croce (in Castelliri)

S. Barbara Vergine e Martire (in Fontana Liri)

S. Stefano Protomartire (in Fontana Liri)

S. Maria SS.ma Immacolata (in Isola del Liri)

S. Lorenzo Martire (in Isola del Liri)

S. Maria dei Fiori e S. Carlo Borromeo (in Isola del Liri)

San Folco Pellegrino (in Santopadre)

BALSORANO

2.6. La Zona pastorale di Balsorano è costituita alle parrocchie di:

Santi Giovanni Battista ed Evangelista (in Pescosolido)

Maria SS.ma di Pompei (in Forcella di Pescosolido)

S. Rocco (in Balsorano)

SS.ma Trinità (in Balsorano)

S. Maria dei Sassi (in Ridotti di Balsorano)

S. Giovanni Battista (in Canistro)

S. Maria della Fonticella (in Canistro)

S. Stefano Protomartire (in Civita D’Antino)

S. Lidano Abate (in Pero dei Santi di Civita D’Antino)

S. Giovanni Battista (in Civitella Roveto)

SS.ma Trinità (in Meta di Civitella Roveto)

S. Maria (in Morino)

S. Maria della Stella (in Grancia di Morino)

S. Giovanni Battista (in Rendinara di Morino)

S. Michele Arcangelo (in Pescocanale di Capistrello)

S. Maria (in S. Vincenzo Valle Roveto)

S. Rocco e S. Giovanni (in S. Vincenzo Valle Roveto)

S. Nicola (in Castronovo di S. Vincenzo Valle Roveto)

S. Restituta e S. Michele Arcangelo (in Le Rosce di S. Vincenzo Valle Roveto)

S. Maria Assunta (in S. Vincenzo Valle Roveto)

ATINA

2.7. La Zona pastorale di Atina è costituita alle parrocchie di:

S. Onofrio (in Alvito)

S. Simeone Profeta (in Alvito)

SS. Giovanni Battista ed Evangelista (in Alvito)

S. Maria Assunta (in Alvito)

S. Maria Assunta (in Atina)

S. Scolastica v. (in Atina Inferiore)

S. Ciro m. (in Settignano di Atina)

S. Maria del Carmine (in Rosanisco di Atina)

S. Maria Assunta (in Belmonte Castello)

S. Maria della Pace e S. Barbato (in Casalattico)

SS. Giovanni Battista ed Evangelista (in Casalvieri)

S. Maria delle Grazie e S. Pietro (in Casalvieri)

S. Maria delle Rose (in Casalvieri)

SS. Giovanni Battista ed Evangelista (in Fontechiari)

S. Nicola e S. Leonardo (in Gallinaro)

S. Giuseppe e S. Gennaro (in Picinisco)

S. Lorenzo Martire (in Picinisco)

S. Maria Assunta (in Posta Fibreno)

S. Biagio v. e m. (in San Biagio Saracinisco)

S. Maria e S. Marcello (in San Donato Val di Comino)

S. Stefano Protomartire (in Settefrati)

S. Michele Arcangelo (in Pietrafitta di Settefrati)

S. Maria Assunta (in Terelle)

S. Maria delle Grazie (in Cardito di Vallerotonda)

SS. Giovanni Battista ed Evangelista (in Vicalvi)

SS.ma Annunziata  (in Villalatina)

S. Anna (in Vallegrande di Villalatina)

CERVARO

2.8. La Zona pastorale di Cervaro è costituita alle parrocchie di:

S. Giovanni Battista (in Acquafondata)

S. Antonio di Padova (in Casalcassinese di Acquafondata)

S. Paolo e S. Maria Maggiore (in Cervaro)

S. Lucia di Trocchio (in Cervaro)

S. Benedetto Abate (in Pastenelle di Cervaro)

S. Maria Maggiore (in Roccadevandro)

S. Maria la Nova (in Camino di Roccadevandro)

S. Giuseppe (in Casamarina di Roccadevandro)

SS.mo Salvatore (in Cocuruzzo di Roccadevandro)

S. Maria del Farneto (in Farneto di Roccadevandro)

S. Maria di Mortola (in Mortola di Roccadevandro)

S. Michele Arcangelo – S. Nicola (in San Pietro Infine)

S. Maria La Nova (in Sant’Elia Fiumerapido)

S. Biagio v. e m. (in Sant’Elia Fiumerapido)

S. Maria del Carmine (in Portella di S. Elia Fiumerapido)

S. Maria dell’Olivo (in Olivella di Sant’Elia Fiumerapido)

S. Michele Arcangelo (in Valleluce di Sant’Elia Fiumerapido)

S. Maria della Rosa (in San Vittore del Lazio)

S. Cesareo (in San Vittore del Lazio)

S. Maria Assunta (in Vallerotonda)

S. Maria Goretti (in Cerreto di Vallerotonda)

S. Maria Addolorata (in Valvori di Vallerotonda)

S. Maria Assunta (in Viticuso)

3. La Zona pastorale è una realtà territoriale ispirata all’ecclesiologia di comunione, comprende più parrocchie di uno stesso territorio, omogenee per cultura, condizioni socio-economiche e religiose, che richiedono un’azione pastorale specifica e coordinata.

4. I principi ispiratori della Zona sono la corresponsabilità, la partecipazione e la sussidiarietà.

5. Gli obiettivi della Zona sono :

– essere luogo primario e privilegiato di riflessione, di programmazione, di svolgimento e di verifica dell’azione pastorale;

– favorire l’animazione e il coordinamento di tutte le iniziative pastorali per mezzo di una programmazione organica;

– essere struttura di mediazione e di collegamento tra la Diocesi e le sue articolazioni sul territorio, al fine di una maggiore efficacia dell’azione pastorale.

6. I compiti principali della Zona sono:

– la conoscenza del territorio ed in particolare della situazione socio-religiosa;

– la programmazione, la realizzazione e la verifica di un’azione pastorale organica ed unitaria, che traduca a livello locale le linee fondamentali del progetto pastorale diocesano rispondendo alle esigenze ed alle sollecitazioni del territorio;

– la formazione spirituale e pastorale degli operatori;

– l’avvio e la costituzione di unità pastorali, attraverso l’individuazione, nell’ambito del territorio zonale, di fasce pastorali che richiedono un’azione pastorale specifica ed omogenea e la promozione di forme di collaborazione istituzionali tra parrocchie.

7. Gli organi della Zona sono: il presbiterio zonale, il Vicario di Zona, il consiglio pastorale di zona. L’ufficio del Vicario Pastorale di Zona e il Consiglio Pastorale di Zona (=CPZ) vengono regolati dagli Statuti già approvati il 20 luglio 2010 dal mio predecessore Mons. Filippo Iannone e da me confermati in ogni loro parte.

8. Il Presbiterio di Zona è composto dai presbiteri che esercitano il proprio ministero nel territorio della Zona e che, in forza del mandato ricevuto dal Vescovo come pastori delle comunità loro affidate (can. 515, § 1), sono i primi responsabili dell’azione pastorale.

9. Il Presbiterio di Zona si riunisce di norma una volta al mese. Gli incontri hanno il fine di promuovere l’unità dell’azione pastorale, di formulare le proposte di attività, di analizzare i problemi più urgenti, di proporre soluzioni e di verificarle, con particolare attenzione alla vita e al ministero sacerdotale.

10. Le riunioni del Presbiterio di Zona sono presiedute dal Vicario di Zona, e vengono verbalizzate su un apposito Registro di Zona.

11. Il Presbiterio di Zona ha un suo segretario, che svolge i seguenti compiti: predisporre, d’intesa con il Vicario di Zona, l’ordine del giorno delle riunioni, comunicare ai presbiteri orari e luogo, redigere il verbale.

12. Il segretario del presbiterio di Zona è eletto a maggioranza assoluta dei presbiteri della Zona, dura in carica cinque anni e può essere rieletto per un secondo quinquennio.

13. Alle riunioni del presbiterio di Zona possono essere invitati i diaconi che esercitano il proprio ministero nel territorio della Zona, così come, qualora le circostanze lo richiedano, ci si può avvalere dell’aiuto di esperti.

Il presente decreto entra in vigore il 6 gennaio 2015, ed è approvato ad experimentum per il periodo di un anno.

Si dà mandato al Cancelliere della Curia Vescovile di notificarlo a tutti i parroci mediante la spedizione di un esemplare, dispensando, di conseguenza, da ogni forma di promulgazione. Con l’entrata in vigore del presente decreto si ritiene abrogata ogni altra disposizione normativa in materia.

Dato a Sora, dalla Nostra Sede, il 6 gennaio 2015,

Solennità dell’Epifania del Signore,

anno secondo del mio episcopato.

 + GERARDO ANTONAZZO

Vescovo

 Il Cancelliere

Sac. Mario Santoro

Cambia Lingua »