LE CONFRATERNITE E LA PRIVACY

I Dirigenti e Responsabili delle Confraternite della diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo si riuniscono insieme al Vescovo per un incontro di formazione, per il Cammino Diocesano ed adempimenti vari

Il tema della privacy e della sicurezza dei dati personali è diventato ormai fondamentale e centrale ed anche le Confraternite diocesane hanno voluto dedicare un incontro e la necessaria e obbligatoria formazione per tutti i dirigenti.

Domanica 19 maggio presso la Sala San Tommaso dìAquino presso il Seminario diocesano dell’Immacolata a Sora, seguendo l’invito del Vescovo e dell’Ufficio diocesano delle Confraternite e dei Pii Sodalizi si sono riuniti tutti i dirigenti delle Confraternite della diocesi. Una sala che presto si è riempita con i rappresentanti di 42 confraternite e oltre 150 persone.

L’incontro si è aperto con i saluti di don Antonio Molle delegato diocesano per le Confraternite e di Michelangelo Restaino segretario dell’Ufficio. A seguire il Vescovo Mons. Gerardo Antonazzo ha spiegato il senso e lo scopo dello statuto per le confraternite e l’importante ruolo delle confraternite durante la prossima visita pastorale. Le confraternita, sono ai sensi dei canoni 298 e seguenti del vigente Codice di Diritto Canonio, un’associaizone pubblica di fedeli della Chiesa cattolica che ha come scopo peculiare e caratterizzante l’incremento del culto pubblico, l’esercizio di opere di carità, di penitenza, di catechesi. In particolare sono la più antica associaizone, risalenti già ad epoca romana, ed a loro spetta il ruolo di baluardo della fede nel nostro tempo, quindi il loro ruolo è centrale e fondamentale. Non si parla solo di tradizione ma di devozione e di religiosità popolare che oggi è da riscoprire e valorizzare come anche detto più volte da Papa Francesco … [contiuna a leggere]