Biblioteca e Archivio Storico Diocesano

 

biblioteca diocesana


LA BIBLIOTECA DIOCESANA “CESARE BARONIO”

Trae le sue origini dalla seconda metà del sec. XVI, quando, in ottemperanza ai decreti del Concilio di Trento, il vescovo di Sora Tommaso Gigli istituì il Seminario Vescovile a cui dovette sicuramente essere annessa una biblioteca.

Il suo nucleo originario era costituito da libri di grammatica, di eloquenza, di filosofia, di morale, di letteratura e di materie ecclesiastiche, a diretto uso degli alunni e degli insegnanti del Seminario e, nel corso dei secoli, prese sempre maggiore consistenza grazie ad acquisti e donazioni da parte dei vescovi che si succedettero nella cura della Diocesi.

Le raccolte bibliografiche sono state incrementate da alcune significative donazioni legate da privati, in genere illustri studiosi ed eminenti professionisti, che rappresentano un contributo decisivo e di notevole valore.

La biblioteca ha carattere prevalentemente storico-ecclesiastico ed umanistico, ma preziosa risulta anche la sezione dedicata alla storia locale.

Attualmente la sua consistenza supera i 23.000 volumi che sono collocati in due ampie ed eleganti sale, distribuite su due piani e destinate rispettivamente alla sezione del libro antico e alla sezione del libro moderno.

Un’altra sala è riservata alla conservazione dei periodici, tra i quali degni di nota risultano quelli relativi alla storia locale.

La consistenza del fondo antico è di oltre 4.600 volumi. Importanti gli incunaboli e il fondo di edizioni Cinquecentine.

Si conservano anche gli Annali del Card. Baronio non solo nell’edizione di Lucca, ma anche nella rara edizione di Anversa, contemporanea all’illustre storico.

Attualmente è possibile consultare l’inventario del fondo antico mentre si sta procedendo alla catalogazione del fondo moderno che sarà presto inserito anche in rete.

La biblioteca è stata riaperta agli studiosi il 9 dicembre 2002.

Giorni e orari di Apertura

Lunedì
15,30 – 17,30

Martedì
9,30 – 12,30
15,30 – 17,30

Venerdì
9,30 – 12,30

Sabato
9,30 – 12,30


L’ARCHIVIO STORICO DIOCESANO

È nato con le Diocesi di Sora, Aquino e Pontecorvo e confluito nella sede unica di Sora a seguito dell’unione delle tre diocesi avvenuta il 27 giugno 1818.

Situato in un locale adiacente alla Biblioteca Diocesana, l’archivio conserva circa 2.000 unità archivistiche e 900 pergamene, che coprono un arco cronologico che si estende dal sec. XIV al sec. XX.

Il fondo è diviso in tre grandi sezioni: Archivio della Diocesi di Aquino; Archivio della Diocesi di Sora-Aquino-Pontecorvo; Archivi aggregati, tra i quali si segnalano: Archivio del Capitolo Cattedrale di Sora; Archivio del Monastero si Santa Chiara; Archivio Boncompagni-Ludovisi.

L’Archivio, che risulta una fonte insostituibile per conservare e recuperare la memoria storica dell’ente che lo ha prodotto e della collettività del territorio, è stato aperto al pubblico il 9 dicembre 2002.

Attualmente è possibile consultare l’inventario del materiale cartaceo, mentre si sta procedendo al restauro delle pergamene che solo in parte sono state inventariate.

Anagrafe online
www.chiesacattolica.it/anagrafe